Pratiche detrazioni fiscali

Chi sostiene spese per i lavori di ristrutturazione edilizia può fruire della detrazione d’imposta Irpef pari al 36%. Inoltre, per le prestazioni di servizi relative agli interventi di recupero edilizio, di manutenzione ordinaria e straordinaria, realizzati sugli immobili a prevalente destinazione abitativa privata, si applica l’aliquota Iva agevolata del 10%.

I contribuenti che sostengono spese per interventi finalizzati al risparmio energetico possono usufruire di una particolare agevolazione fiscale, consistente in una detrazione d’imposta. L’agevolazione consiste nel riconoscimento di detrazioni d’impostanella misura del 55% delle spese sostenute, da ripartire in rateannuali di pari importo, entro un limite massimo di detrazione,diverso in relazione a ciascuno degli interventi previsti.Si tratta di riduzioni dall’Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) e dall’Ires (Impostasul reddito delle società) concesse per interventi che aumentino il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti e che riguardano, in particolare, le spese sostenute per:

  • la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento;
  • il miglioramento termico dell’edificio (finestre, comprensive di infissi, coibentazioni,pavimenti);
  • l’installazione di pannelli solari;
  • la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.I limiti d’importo sui quali calcolare la detrazione variano in funzione del tipo di intervento, come indicato nella seguente tabella

Per gli interventi realizzati a partire dal 2008, quando essi consistono nella prosecuzione dilavori appartenenti alla stessa categoria effettuati in precedenza sullo stesso immobile, aifini del computo del limite massimo della detrazione occorre tener conto anche delle detrazioni fruite negli anni precedenti.

In ogni caso, come tutte le detrazioni d’imposta, l’agevolazione è ammessa entro il limiteche trova capienza nell’imposta annua derivante dalla dichiarazione dei redditi. In sostanza, la somma eventualmente eccedente non può essere chiesta a rimborso.

TIPO DI INTERVENTO DETRAZIONE MASSIMA
riqualificazione energetica di edifici esistenti 100.000 euro (55% di 181.818,18 euro)

involucro edifici (pareti, finestre, compresigli infissi, su edifici esistenti)60.000 euro (55% di 109.090,90 euro)

installazione di pannelli solari 60.000 euro (55% di 109.090,90 euro)

sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale  30.000 euro (55% di 54.545,45 euro)